Da "Il sole 24 ore"
Venerdì, 08 Febbraio 2019 14:09

Sette giorni - newsletter di Confindustria dell'8 febbraio 2019

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Roma, 8 febbraio 2019

I temi della settimana

POLITICA: DA GOVERNO ATTEGGIAMENTO INSPIEGABILE, SERVE RESPONSABILITA'. NORMALIZZARE RAPPORTI CON LA FRANCIA
tag: governo, Francia, economia

Con la Francia si è superato il limite. Il comportamento del Governo è incomprensibile, crea disagio al paese e soprattutto all'economia. È una situazione inedita per la storia della nostra Repubblica. Così, in un'intervista alla Stampa, il presidente Boccia sulla crisi diplomatica in atto tra la Francia e l'Italia, scoppiata dopo che il leader dei Cinque Stelle Luigi Di Maio ha incontrato alcuni esponenti dell'ala dura dei gilet gialli. L'atteggiamento del governo è inspiegabile. Ci appelliamo al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte perché normalizzi il rapporto dell'Italia con un grande Paese come la Francia, che è il nostro secondo partner commerciale. Tutta questa situazione serve solo a confondere gli italiani.

ITALIA-FRANCIA: CONFINDUSTRIA E MEDEF, APPELLO A CONTE E MACRON PER DIALOGO COSTRUTTIVO
tag: governo, Francia, economia

In queste ore di tensione politico-diplomatica crescente, Confindustria e Medef ritengono necessario lanciare un appello al dialogo costruttivo e al confronto. Così, in una lettera aperta a Macron e Conte, il presidente Boccia e il presidente del Medef Geoffroy Roux de Bézieux, auspicano un dialogo costruttivo alla luce della crisi tra Roma e Parigi, perché la sfida non è tra Paesi europei ma tra l'Europa e il mondo esterno. L'economia vuole unire ciò che la politica sta dividendo. Italia e Francia sono Paesi amici che non vogliono essere divisi da una crisi provocata a tavolino. Con questo spirito Confindustria e Medef confermano l'appuntamento di fine mese a Parigi nel solco di una collaborazione leale e proficua.

CONNEXT: PARTECIPAZIONE OLTRE LE ATTESE. TERMINA OGGI LA DUE GIORNI DI PARTENARIATO INDUSTRIALE
tag: associazioni, imprese

Termina oggi la due giorni di Connext, il primo grande evento nazionale di partenariato industriale di Confindustria dedicato alle opportunità di business e di crescita per il sistema produttivo. Al MiCo di Milano sono intervenuti 7000 tra imprenditori, manager e 500 espositori, si sono svolti 1700 B2B, 60 eventi tematici e 5 grandi eventi di vision. Il mondo della produzione vuole reagire ed è qui per diventare più competitivo, ha commentato il Presidente Boccia alla Cerimonia inaugurale. Serve un'idea di paese che si raccordi con le imprese, perché se cresce l'industria cresce l'Italia e se cresce l'Italia cresce l'Europa. Chi è contro l'industria è contro l'Italia. Oggi la giornata conclusiva con la cerimonia di chiusura prevista alle ore 17.30.

ECONOMIA: EVITARE PARALISI PRODUTTIVA DEL PAESE
tag: governo, pil, infrastrutture, cantieri

Dobbiamo evitare di portare alla paralisi il sistema produttivo del Paese, serve un dialogo con il Governo, perché avere leggi che danneggiano l'economia reale del Paese non serve a nessuno. Bisogna adottare politiche anticicliche per compensare il rallentamento dell'economia globale che impatta anche sull'Italia. Lo ha ribadito il presidente Boccia commentando le stime della Commissione europea sulla crescita italiana. Per uscire dal torpore e dare una scossa all'economia del Paese, è necessario aprire i cantieri e sfruttare i fondi già stanziati e incentivare gli investimenti pubblici e privati. In particolare, il presidente Boccia ha ricordato che sbloccando la Tav Torino-Lione si genererebbero 50mila posti di lavoro e sbloccando tutti i cantieri censiti dal Cipe la ricaduta sull'occupazione sarebbe pari a 400mila posti di lavoro in più. Un circolo virtuoso che compenserebbe il rallentamento dell'economia globale, visto che i dati di gennaio devono spingere a reagire tempestivamente poichè nei prossimi mesi l'economia potrebbe peggiorare.

AUTOMOTIVE: A TORINO IL TAVOLO SUL FUTURO DEL SETTORE IN ITALIA
tag: auto, automotive, filiera auto, politica industriale

La filiera dell'auto chiede, compatta, al governo una politica industriale che salvaguardi il settore a fronte alle complesse sfide ambientali e tecnologiche e non metta a rischio l'occupazione. Questo il messaggio arrivato dal tavolo sul futuro del settore Automotive riunitosi a Torino, presso l'Unione Industriale, e promosso da Confindustria e Anfia. Un invito a cambiare atteggiamento e ad ascoltare di più i protagonisti di un comparto fondamentale per l'economia italiana. Entro un tempo massimo di due mesi verrà messo a punto un Piano di rilancio sul quale chiedere l'apertura di un confronto serrato, ha detto il presidente Boccia.

CONCORRENZA: REGOLE ANTITRUST PIU' MODERNE PER UNA EUROPA PIU' COMPETITIVA
tag: concorrenza, antitrust, europa

Ripensare i principi e le regole antitrust per permettere ad aggregazioni europee di competere coi giganti mondiali rientra tra le leve che il decisore pubblico dovrà attivare per far sì che l'industria europea continui a essere competitiva sullo scacchiere internazionale. Così sul Sole 24 Ore il Direttore Generale Marcella Panucci e il Direttore Area Affari Legislativi Antonio Matonti sulla necessità di ammodernare le regole sulla concorrenza. Le attuali regole e prassi delle Autorità europee non sono in grado di favorire la nascita o lo sviluppo di imprese in grado di competere con le concorrenti americane, cinesi o indiane. Per l'Europa il rischio è di perdere terreno con la conseguente messa in discussione del modello di sviluppo democratico e aperto che ha garantito ai cittadini europei settanta anni di pace, prosperità e protezione.
Leggi in allegato: l'intervista del Presidente Boccia alla Stampa, la lettera aperta dei Presidenti di Confindustria e Medef, l'intervento di Marcella Panucci e Antonio Matonti sul Sole 24 oRE.

Ultima modifica il Venerdì, 08 Febbraio 2019 15:05
Laura Federicis

Assistenza Presidenza e Direzione, Convenzioni, Centro Studi, Ufficio Relazioni con i Media
Segreteria Sezione Turismo

Telefono 085 4325543 - 3405579577
email l.federicis@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

Icon TwitterBlu   Icon GoogleBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

 

Entra nel tuo account