Da "Il sole 24 ore"

Il Green New Deal annunciato da Ursula von der Leyen punta a una piena de-carbonizzazione della società europea entro il 2050, ponendo ancora una volta la UE all'avanguardia nella lotta globale ai cambiamenti climatici.

L'Italia può ambire ad un ruolo politico di primo piano in questo processo, grazie all'ottima performance in termini di sostenibilità ambientale, che la colloca in cima alla classifica dei paesi europei più virtuosi. In rapporto al PIL le emissioni di gas serra risultano infatti del 21 per cento più basse della media UE, il consumo di materia prima del 36 per cento e il consumo di energia addirittura del 57 per cento.

USA e UE hanno intrapreso da tempo un processo di contenimento delle emissioni di gas serra, opposto a quello osservato nel mondo emergente. A differenza della performance europea, però, quella americana sconta livelli di inquinamento di partenza molto alti, che collocano ancora oggi il paese tra i meno virtuosi al mondo. Cina e India, in piena fase di sviluppo, mantengono un profilo di crescita delle emissioni che, vista la loro dimensione assoluta, appare incompatibile con l'obiettivo di contenere il riscaldamento globale entro 1,5°C rispetto ai livelli pre-industriali, come definito dagli Accordi di Parigi del 2015.

Pubblicato in Organizzazione

Pubblichiamo la nuova infografica del Centro Studi Confindustria. 
Da allegare scaricando da http://bit.ly/Demografia_imprese 

Pubblicato in Sviluppo d'impresa

Il 7 ottobre 2019 ore 10.00 avrà luogo la presentazione del Rapporto di previsione "Dove va l'economia italiana e gli scenari di politica economica" che sarà seguita da una sessione di domande e risposte.

La partecipazione al seminario è gratuita.

Per motivi organizzativi è necessario iscriversi.

Per l'iscrizione cliccate qui

Pubblicato in Organizzazione

I recenti accordi commerciali dell'Unione europea con il Canada, in vigore da fine settembre 2017, e con il Giappone, da febbraio 2019, hanno favorito la dinamica delle vendite italiane (fatta eccezione per il debole inizio 2018, quando hanno agito da freno l'euro più forte e l'avvio delle tensioni protezionistiche). Nei primi cinque mesi del 2019 l'export italiano in Canada è aumentato del 13 per cento (sullo stesso periodo 2018) e in Giappone del 15 per cento, molto più che nelle altre destinazioni extra-europee (+4 per cento).


L'Unione europea deve puntare sui trattati bilaterali per contrastare la minaccia dei dazi USA e la crisi del multilateralismo. A febbraio il parlamento ha approvato l'accordo con Singapore. A fine giugno la commissione ha firmato il trattato con il Vietnam e un'intesa politica con i paesi Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay). Negoziati sono in corso con Messico, Australia e Nuova Zelanda. Nel complesso, i nuovi accordi potrebbero riguardare il 14 per cento dell'export italiano extra-Ue.

Pubblicato in Organizzazione

In allegato l'ultimo report mensile del Centro Studi Confindustria sulla congiuntura economica italiana.

L'economia italiana è ferma: l'industria è in affanno, i servizi solo in lieve recupero; gli investimenti sono attesi in calo, migliora di poco lo scenario per i consumi. I tassi sovrani sono scesi ai minimi storici, ma lo spread resta ampio. Rischia di fermarsi l'export, per la flessione degli scambi mondiali e la Germania in panne. I mercati finanziari segnalano frenata a livello internazionale: peggiora il rischio hard-Brexit, c'è meno crescita USA e gli emergenti sono senza slancio.

Qui il link al sito http://bit.ly/2ltXypU

Pubblicato in Organizzazione

In  allegato ll'ultimo report mensile del Centro Studi Confindustria sulla congiuntura economica italiana e internazionale.

L'economia italiana non decolla, penalizzata da tassi sovrani alti solo nel nostro paese: l'export è poco positivo, gli investimenti in flessione, i consumi non accelerano.
Si addensano nubi sullo scenario internazionale e il commercio resta bloccato: nell'Eurozona preoccupa la fiducia e i mercati non aiutano, anche l'industria UK scivola, gli USA sono in frenata, la Cina tiene.

Il focus del mese - La BCE cambia rotta? FED verso un taglio dei tassi

Qui il link al sito http://bit.ly/2YovHpN

Pubblicato in Sviluppo d'impresa

Pubblichiamo la newletter

Pillole di contaminazione: innovazione e dintorni

dedicata a tutte le imprese associate e ai curiosi del settore #innovazione dalla Presidenza di Confindustria Chieti Pescara.

 • Facebook, il 18 giugno il lancio ufficiale della criptovaluta?
https://www.key4biz.it/facebook-il-18-giugno-il-lancio-ufficiale-della-criptovaluta/261045/

• Hydro, la prima auto a idrogeno made in Italy nata in provincia di Benevento

https://www.economyup.it/automotive/hydro-la-prima-auto-a-idrogeno-made-in-italy-nata-in-provincia-di-benevento/?utm_campaign=economyup_nl_20190609&utm_source=economyup_nl_20190609&utm_medium=email&sfdcid=0030O00002LZ1fyQAD

• Come l'innovazione sta cambiando (anche) il rapporto tra banche e PMI
https://www.economyup.it/fintech/come-linnovazione-sta-cambiando-anche-il-rapporto-tra-banche-e-pmi/?utm_campaign=economyup_nl_20190609&utm_source=economyup_nl_20190609&utm_medium=email&sfdcid=0030O00002LZ1fyQAD

• Aziende e innovazione: l'Open Innovation si evolve, è il momento dell'Open Integration

https://www.economyup.it/innovazione/aziende-e-innovazione-lopen-innovation-si-evolve-e-il-momento-dellopen-integration/

Pubblicato in Sviluppo d'impresa

Pubblichiamo la newletter

Pillole di contaminazione: innovazione e dintorni

dedicata a tutte le imprese associate e ai curiosi del settore #innovazione dalla Presidenza di Confindustria Chieti Pescara.

 • Che cosa succederebbe se venissero colte tutte le opportunità della blockchain?
https://www.economyup.it/blog/che-cosa-succederebbe-se-venissero-colte-tutte-le-opportunita-della-blockchain/?utm_campaign=economyup_nl_20190602&utm_source=economyup_nl_20190602&utm_medium=email&sfdcid=0030O00002LZ1fyQAD

• Rassegna News settimanale a cura dell'Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger

https://mailing2.infomail.it/bump/newsletter/n,VH2GSNV22BRIACEV69BC,MOIF88AOBU4JPNN6GP7E.html

• Digital Automotive, MotorK compra la francese 3W NET e diventa leader in Europa

https://www.economyup.it/automotive/digital-automotive-motork-compra-la-francese-3w-net-e-diventa-leader-in-europa/

Pubblicato in Sviluppo d'impresa
Pagina 1 di 13

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account