Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Assistenza Presidenza e Direzione, Convenzioni, Centro Studi, Ufficio Relazioni con i Media
Segreteria Sezione Turismo

Telefono 085 4325543 - 3405579577
email l.federicis@confindustriachpe.it

_____________________________________________
COMUNICAZIONE ALLA STAMPA

 Imprenditori e stakeholders a confronto ieri in Confindustria Chieti Pescara per far crescere la cultura della responsabilità sociale di impresa.

L'analisi degli esperti e le testimonianze delle imprese che applicano strumenti di RSI: crescita economica e motivi di sostenibilità sono inseparabili e caratterizzano i trend europei.
_____________________________________________________

La crisi ha portato a un cambiamento del ruolo dell'imprenditore: l'impresa è oggi legata ad uno scenario più ampio rispetto al passato; temi come valore condiviso, ruolo degli stakeholder, progetti per le comunità e valori quali integrità, responsabilità, legalità sono entrati a far parte del nostro agire quotidiano.
È inoltre cambiato lo scenario socioeconomico: noi europei rappresentiamo il 7% della popolazione mondiale, il 25% del PIL e il 50% del welfare.
Su 7 miliardi di persone 5 vivono in condizioni di povertà, la ricchezza è concentrata in pochissime mani, la classe media si è ristretta e impoverita, la ripresa economica è difficile.
Dobbiamo ragionare su un modello di sviluppo diverso.
Ecco perché la responsabilità sociale d'impresa ha visto ieri, 21 marzo, riuniti imprenditori, università, associazioni e istituzioni in Confindustria Chieti Pescara.


Marco Belisario, Vice Presidente di Confindustria Chieti Pescara ha evidenziato che incontri come questo testimoniano che Confindustria sostiene l'impresa che cambia e si muove nel mondo, che tiene conto delle esigenze degli stakeholder e che crea lavoro e questo è il modo migliore per affermare una nuova cultura d'impresa anche nel nostro Paese. Poiché la struttura industriale italiana è costituita in gran parte da PMI, soprattutto nel nostro Abruzzo, è nei loro confronti che occorre produrre lo sforzo maggiore. Con la testimonianza e il benchmark offerto dalle grandi imprese, vogliamo diffondere la cultura della responsabilità e supportare concretamente le imprese in questa direzione: grazie ad Associazioni largamente rappresentative come Confindustria, le imprese si sentono unite con progetti concreti verso il futuro.

Dal 2016 Confindustria aderisce all'AGENDA 2030 delle Nazioni Unite e si focalizzata su 3 tra i 17 goals per lo sviluppo sostenibile, ovvero buona occupazione e crescita economica, innovazione e infrastrutture, riduzione delle disuguaglianze. Nell'ottica di una redditività nel lungo termine, la strada è integrare la sostenibilità nel business per generare quel valore condiviso con tutti gli stakeholder, dentro e fuori l'impresa.


Nicola Fabrizio, Amministratore Delegato di Metamer ha premesso che per Metamer il concetto di sostenibilità nell'accezione di compatibilità per l'ambiente lo si dà ormai per scontato. "Dal nostro punto di vista la Sostenibilità assume un valore più completo. Infatti, riteniamo che una strategia aziendale allineata agli interessi della società civile nel suo complesso sia l'unico mezzo capace di garantire un successo prolungato e longevo per le nostre aziende. Oggi più che mai la sostenibilità diventa un driver strategico fondamentale per la creazione di valore diffuso per tutti. Il profitto non può essere l'unico indicatore di successo. A questo fine è necessaria la presenza di Leader in grado di anteporre gli interessi altrui ai propri.
Metamer è una società di vendita di energia elettrica e gas con un orientamento allo stakeholder approach o Multistakeholder, come va di moda chiamarlo oggi, ovvero orientata alla creazione di valore per tutti i portatori di interesse. Riteniamo che questo sia un dovere primario delle imprese, soprattutto in uno scenario di fragilità economico/sociale come quello attuale, che coinvolge tutto il paese, compreso il nostro territorio, e che sta già generando ricadute negative sulle generazioni future.
Metamer è una società che ha scelto come proprio posizionamento strategico la focalizzazione su due categorie di stakeholder in modo particolare: la prima categoria è sicuramente quella del cliente finale, la seconda categoria di stakeholder alla quale Metamer guarda con grande e crescente interesse è rappresentata dal Territorio. Se ci riflettiamo anche l'evento di questa sera si inserisce nel solco della diffusione della cultura. Cultura aziendale in questo caso.


Il Prof. Francesco Perrini - Professore ordinario di Economia e gestione delle imprese e delegato dal Rettore alla presidenza del Sustainability Committee dell'Università Bocconi, Direttore del Sustainability Lab, SDA Bocconi School of Management ha stigmatizzato: la sostenibilità è passata dall'essere una questione prevalentemente etica e volontaristica, ovvero di risposta a pressioni esterne, ad essere un tema strategico. Entro il 2030 il 70% delle imprese saranno sostenibili e questo non è da considerare in megatrend o un'utopia, ma deve diventare un reale vantaggio competitivo per le imprese. Insomma, sostenibilità come modalità di business.


Tra le testimonianze aziendali, ha focalizzato l'attenzione del pubblico Michele Del Grosso di Aptar EMEA beauty+home che ha esposto le sfide del settore packaging, un settore sotto la lente di osservazione per gli aspetti di sostenibilità. Gli imballaggi tutelano la salute delle persone e l'integrità dei prodotti (pensiamo agli alimenti e ai prodotti consegnati negli ospedali). Con siti produttivi in 18 Paesi nel mondo, APTAR è un'azienda quotata in borsa e nell'interesse degli investitori e della comunità ha attivato il proprio focus sui temi della sostenibilità, pertanto da anni persegue attivamente obiettivi di sviluppo sostenibile e dal 2017 li ha allineati a quelli definiti dalle Nazioni Unite. Sul mercato APTAR, ad esempio, si approvvigiona per il 37% di energia verde. Per tutelare le persone e l'ambiente, ha concluso Cutarella, bisogna passare a rapidi passi verso una vera economia circolare: packaging riciclabile e resine sostenibili nell'impegno APTAR per il 2025.


Valentina Di Zio – Vice Presidente – CSR Manager – Resp. Relazioni Esterne e Comunicazione Deco Spa ha appassionatamente portato la testimonianza della sua azienda, presente da 30 anni sul territorio con attività di trattamento dei rifiuti. Pur non essendo soggetta a rendicontazione obbligatoria, Deco S.p.A. redige il Bilancio di Sostenibilità già dal 2016. Sin dalla fondazione l'esigenza di sostenibilità è stata da subito sentita con particolare focus sull'ambiente. La maggior parte dei lavoratori, infatti, sono persone locali e il legame con il territorio è sentito come fortissimo. Inoltre, in momenti di difficoltà il management DECO è certo che aziende fondate sulla sostenibilità abbiano sicuramente più motivi per reggersi e rigenerarsi attivamente.


Giovanni Teodorani Fabbri ha illustrato per Fater come la sostenibilità sia diventata un pilastro. Inizialmente era una compliance legale, ora è diventata un reale vantaggio competitivo. Se le aziende comunicano correttamente l'impegno vengono premiate in termini di vantaggio da consumatori sempre più consapevoli negli acquisti. Ora la sfida più grande è quella di occuparsi della fine della vira del prodotto, tramite un impianto unico al mondo il loro prodotto potrà essere trasformato in materie prime seconde (cellulosa, plastica e polimero assorbente).


Infine, è stato condiviso il video Confindustria sulla responsabilità d'impresa per l'industria 4.0


Allegati:
• foto dell'evento
• Manifesto di Confindustria per la RSI

Pescara, 22/03/2019

Per ulteriori informazioni Confindustria Chieti Pescara:
Ufficio Relazioni con i Media - Dr.ssa Laura Federicis – tel 0854325543 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La convenzione con CAR-E di Antonio Nenna per i servizi di Noleggio auto e furgoni a lungo termine riserva anche per il 2019 ai Soci Confindustria Chieti Pescara i seguenti Vantaggi :

1) stock periodici, di veicoli, riservati dall'agenzia car-e per i convenzionati Confindustria (in allegato le offerte di OTTOBRE)

2) penalità agevolate e personalizzabili

3) consulente dedicato in zona, 7/7, christian marcaccini mob. 393 9126196; mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

4) possibilità di anticipo zero

5) neocostituite: richiesta di fido agevolata

6) consegna a domicilio gratuita

7) ritiro a domicilio gratuito

8) anche per privati: offerte speciali riservate ai dipendenti delle aziende associate Confindustria.

In allegato le offerte di MARZO 2019 per le imprese associate.

Ricordiamo che per usufruire di tutti i vantaggi delle Convenzioni è indispensabile il certificato associativo che potrete richiedere a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni
In azienda:
Dott. Christian Marcaccini - 393 9126196 / 085 9431556
MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
sito http://car-e.it/

In Confindustria:

Laura Federicis - tel 0854325543
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E' stata attivata per il 2019 la convenzione con TEAM CONSULTING PAYROLL & LEGAL S.r.l. - Stp per i soci Confindustria Chieti Pescara.

Attività & Servizi
Team Consulting Payroll & Legal Srl – Stp è strutturata per erogare servizi relativi all'amministrazione del personale, all'elaborazione dei cedolini paga PAYROLL e servizi correlati.

Vantaggi & Sconti

I Servizi oggetto dell'accordo e le relative tariffe in convenzione per gli Associati di Confindustria Chieti Pescara sono parte allegata e imprescindibile alla presente come da all.1 e 2..

Si ricorda che per usufruire dei vantaggi in convenzione, le aziende associate sono tenute a presentare il certificato di adesione associativa, che può essere richiesto al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni
In azienda:

Stefano Perazzelli - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. cellulare 347.4009240, fisso 085.9144640

In Confindustria: 

Laura Federicis – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 085-4325543

Infografica dal CSC - Il digitale sostituirà l'uomo con le macchine?
Il digitale sta impattando sull'occupazione. Aumentano le professioni intellettuali e manuali, in cui l'uomo è ancora superiore alla macchina; diminuiscono quelle intermedie, più routinarie e quindi replicabili dai robot. Questo è il fenomeno della "polarizzazione" del mercato del lavoro in atto nei paesi avanzati.

Solo 1 occupato su 10 sarà sostituito dalle macchine, ma 1 su 3 è a rischio di cambiamento, che va contrastato con investimenti in formazione per l'aggiornamento delle competenze e il loro rafforzamento.

Occorre rendere strutturale il "credito di imposta formazione 4.0" e svecchiare l'offerta formativa nella scuola secondaria e nell'università, riprogettandola in funzione delle esigenze delle imprese.

In allegato l'infografica

E' stata attivata per il 2019 la convenzione con GREEN BIKE MESSENGER S.R.L.S. per i soci Confindustria Chieti Pescara.

Attività & Servizi
GREEN BIKE MESSENGER S.R.L.S. svolge attività di corrieri in bicicletta, molto diffusa e sviluppata in europa ma anche in molte città italiane, unica in Abruzzo. Serve la zona di Pescara e Chieti. Offre inoltre spazi pubblicitari sui veicoli di servizio. 

La società inoltre offre servizi di spedizione e logistica a 360 gradi nonchè un portale e-commerce.

Vantaggi & Sconti

Sconto del 10% sui seguenti servizi offerti da Green Bike Messenger S.R.L.S.

• SERVIZIO DI CONSEGNA POSTA E PACCHI
• SERVIZIO DI VENDITA E-COMMERCE
• SERVIZIO PUBBLICITARIO

I dettagli in allegato.

Si ricorda che per usufruire dei vantaggi in convenzione, le aziende associate sono tenute a presentare il certificato di adesione associativa, che può essere richiesto al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni
In azienda:

Daniele Petrocco, cell. 3487610439 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In Confindustria:

Laura Federicis – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 085-4325543

I temi della settimana

LAVORO: AL VIA TRATTATIVA IMPRESE E SINDACATI. SI PUNTA A FRONTE COMUNE SU LAVORO E UE
tag: lavoro, cuneo, contratti, sindacati, patto della fabbrica, Europa

Primo incontro il 13 marzo tra Confindustria Cgil, Cisl e Uil, che ha riaperto la trattativa sui temi del lavoro. Al tavolo hanno preso parte il presidente Vincenzo Boccia e il vicepresidente per il lavoro e le relazioni industriali Maurizio Stirpe, ed i leader sindacali Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo, con l'obiettivo di rimettere al centro il contributo delle parti sociali in un fase economica incerta. Si lavora ad un'azione comune sui temi europei e per riprendere le fila del Patto della fabbrica, siglato lo scorso anno, e verificare la volontà di dare attuazione ai vari capitoli dalla formazione al welfare, alla sicurezza sul lavoro e ai contratti. Sul piatto anche i temi di stretta attualità nell'agenda del Governo come il salario minimo, l'autonomia e le infrastrutture.
Il primo incontro si è concluso con la decisione di far partire subito due tavoli tecnici,uno appunto sull'aggiornamento del Patto della fabbrica e l'altro su Europa e sviluppo. I vertici degli industriali e dei sindacati torneranno invece ad incontrarsi l'8 aprile.

SALARIO MINIMO: SOLUZIONE E' GIA NEL PATTO DELLA FABBRICA. AGIRE SU RAPPRESENTANZA E TAGLIO CUNEO
tag: contratti, patto della fabbrica, salari, cuneo, rappresentanza

La questione del salario minimo ha già una possibile soluzione nel Il Patto della Fabbrica, che propone un modello di contrattazione che individui nei contratti collettivi un trattamento economico minimo (tem). Cosi Confindustria in audizione al Senato sulle proposte di Legge sul salario minimo. Tuttavia l'attuazione del Patto è strettamente legata alla misura della rappresentanza sia datoriale che sindacale, che comporta, però, una collaborazione attiva da parte del ministero del Lavoro che tuttora non si è realizzata e che è ormai urgente.
Se questo disegno riformatore fosse pienamente attuato, il legislatore ben potrebbe limitarsi a stabilire un livello di salario minimo
orario da rispettare solo nei settori non regolati da contratti collettivi stipulati dalle organizzazioni sindacali e dei datori di lavoro più rappresentativi. In ogni caso è centrale definire correttamente il rapporto tra il salario minimo legale e il sistema della contrattazione collettiva esistente, per evitare un fenomeno di fuga dai contratti nazionali.
Il Presidente Boccia ha poi ricordato che la vera soluzione per aumentare i salari dei lavoratori passa per la riduzione del cuneo fiscale.

SVILUPPO: URGENTE SBLOCCARE I CANTIERI PER FAR RIPARTIRE ECONOMIA. ASPETTIAMO PROPOSTA DEL GOVERNO
tag: infrastrutture, governo, semplificazione

Il Governo deve fare quanto prima a sbloccare i cantieri, cosi il presidente Boccia è tornato ad incalzare sul tema dopo l'incontro con il ministro di Maio al tavolo delle Pmi. Aprire i cantieri significa generare occupazione e compensare il rallentamento economico. Da parte del Governo si dimostra una certa consapevolezza sul tema e si sta lavorando in questa direzione, ma aspettiamo il provvedimento sblocca cantieri e le riforme di semplificazione delle procedure prima di esprimere una valutazione. Il decreto dovrebbe approdare in Consiglio dei Ministri il prossimo mercoledì e oggi il presidente Conte ha incontrato le imprese per raccogliere le proposte. Nel corso di un confronto con il sottosegretario Siri sulle infrastrutture per il mezzogiorno, Boccia ha ribadito piena disponibilità al confronto e soprattutto a lavorare insieme per superare i nodi della burocrazia, ribadendo la proposta di nominare un commissario straordinario alle Infrastrutture per fare in modo che le opere strategiche di cui ha bisogno il Paese siano fatte nei tempi necessari.

VIA DELLA SETA: ACCORDO SOLO IN CHIAVE EUROPEA. OPPORTUNISTA' PER EXPORT MA ATTENZIONE AD ASSET STRATEGICI
tag: export, Europa, Cina, Governo

L'accordo con la Cina va fatto nella linea europea e senza strappi, così Boccia ha commentato la firma del memorandum Italia-Cina sulla via della seta in occasione della visita del presidente Xi Jinping il 21 marzo e degli incontri tra le imprese italiane e la delegazione cinese. Dobbiamo costruire un modello multilaterale per quanto riguarda anche la Cina, e non escludere nessuno. L'accordo può far crescere le esportazioni italiane in Cina in modo da bilanciare i flussi di merce oggi eccessivamente squilibrati a vantaggio del gigante asiatico. Ma non si può prescindere dal quadro europeo. Gli interessi dell'Italia devono rientrare in una logica multilaterale e non bilaterale con singoli Paesi. Occorre capire bene cosa c'è in questo documento. Non possiamo avere corsie privilegiate con nessun Paese. In particolare la dotazione infrastrutturale dell'Italia è strategica e deve essere un patrimonio dell'interesse nazionale e non può essere oggetto di accordi bilaterali con nessuno.

CONFINDUSTRIA:IL 21 MARZO BANDIERE ESPOSTE PER CELEBRARE L'EUROPA
tag: Europa

Il prossimo 21 marzo, in occasione della Festa del Patrono dell'Europa - San Benedetto - Confindustria esporrà la bandiera dell'Unione europea per ricordare la centralità della missione comunitaria per la Pace, la Protezione e la Prosperità dei popoli. L'Europa è la nostra casa comune e un'occasione di crescita per il nostro paese, per questo Confindustria lavora per rafforzare la collaborazione tra gli stati membri e con le altre associazioni d'imprese europee.

 Nota dal CSC n. 4/2019 - L'industria italiana e la produttività

La manifattura italiana vanta una consolidata leadership a livello mondiale eppure è largamente diffusa l'idea che essa sia da tempo affetta da un forte deficit di competitività. Questa visione si fonda su un'analisi parziale delle statistiche della crescita, perché circoscritta alle stime del valore aggiunto e della produttività in volume (ossia misurate a prezzi costanti). Stime che non colgono adeguatamente il processo di miglioramento qualitativo dell'offerta che ha caratterizzato, su larga scala, la manifattura italiana nell'ultimo ventennio. Ci sono problematiche metodologiche e interpretative insite nelle statistiche della crescita a prezzi costanti, che sono largamente sottovalutate nell'analisi corrente e rendono non scontato il confronto tra paesi, anche all'interno della UE. In chiave di policy, l'analisi evidenzia che: 1) per capire i problemi del sistema produttivo italiano (che esistono) è necessaria una chiave di lettura coerente con tutte le informazioni a disposizione, e non basata su una sola di esse ; 2) è estremamente urgente che in sede europea si decida di standardizzare le metodologie di calcolo delle statistiche della crescita perché ne va della corretta comparazione degli stessi andamenti del PIL tra paesi.

In allegato la nota del CSC.

Informiamo che sarà possibile seguire la diretta streaming dal sito www.confindustria.it della presentazione del Rapporto di previsione "Dove va l'economia italiana e gli scenari geoeconomici" del prossimo 27 marzo 2019.

Per chi volesse partecipare all'evento a Roma, per l'iscrizione cliccate qui

Confindustria Chieti Pescara nuovamente tra le eccellenze nazionali del Sistema:
il nostro Elite Desk premiato oggi a Milano come "Best Performer Desk 2018" del programma nazionale @_ELITEGroup_ di @BorsaItalianaIT.

ELITE è il Programma di Borsa Italiana per la formazione e il tutoring delle imprese che vogliono intraprendere un percorso di sviluppo organizzativo e manageriale.
Il Programma - sostenuto da #Confindustria sin dal suo avvio nel 2012 - affianca le imprese attraverso iniziative di formazione e tutoraggio, le accompagna in un processo di cambiamento culturale e organizzativo, che le avvicina ai mercati di capitali, le inserisce in un network internazionale, ne rafforza la capacità di competere, ne migliora la governance e i rapporti con investitori qualificati.
ELITE è uno strumento essenziale per le aziende che vogliono puntare sulla crescita, non solo dimensionale, ma anche culturale, favorendo l'accesso agli strumenti di finanza alternativa, anche nel nostro territorio.

Per scoprire di più sul progetto, il referente del Desk Elite per Confindustria Chieti Pescara è il dr. Teodoro Ivano Calabrese - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel 0854325531

BUREAU VERITAS ITALIA organizza il corso:

AUDITOR INTERNI ISO 45001:2018
Date di svolgimento: 2 e 3 aprile
Luogo: Sala Consiglio, Confindustria Chieti-Pescara Via Raiale 110, Pescara
Bureau Veritas Italia, Organismo di Certificazione e Ispezione, leader mondiale in ambito Qualità, Salute & Sicurezza, Ambiente e Responsabilità Sociale propone questo corso di formazione per Auditor Interni sui Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza(ISO 45001).
Dedicato a organizzazioni già certificate o in via di certificazione che desiderino affrontare in autonomia gli audit interni, società di consulenza che desiderino offrire ai propri clienti tale servizio

OBIETTIVI
■ Istruire sulle tecniche per utilizzare al meglio gli audit interni come strumento gestionale
■ Fornire gli strumenti per la corretta applicazione dei requisiti di ISO 45001:2018

CONTENUTI
■ Introduzione alla gestione per la salute e sicurezza sul lavoro
■ Concetti generali e terminologia
■ Panoramica su ISO 45001
■ La gestione delle non conformità e delle azioni correttive
■ Gli audit secondo ISO 19011

STRUTTURA
■ Docente: Personale Qualificato Bureau Veritas
■ Materiale didattico: Dispensa in formato elettronico contenente copia delle slide utilizzate durante il corso; materiale per le esercitazioni . Copia delle norme necessarie allo svolgimento della didattica, da restituire alla fine del corso
■ Durata: 2 giorni (16 ore)
■ Struttura: Lezione in aula

DESTINATARI
■ Destinatari: Organizzazioni già certificate o in via di certificazione che desiderino affrontare in autonomia gli audit interni. Società di consulenza che desiderino offrire ai propri clienti tale servizio.
■ Prerequisiti: Il corso è consigliato a chi possiede una conoscenza di base dei sistemi di gestione.
Crediti RSPP/ASPP: il corso riconosce 16 crediti validi ai fini dell'aggiornamento RSPP/ASPP. La richiesta di crediti deve essere inviata entro 10 giorni prima dell'inizio corso alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando in oggetto richiesta crediti.

ATTESTATI
■ Attestati: Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di superamento esame Bureau Veritas in caso di esito positivo o un attestato di frequenza in caso di non superamento dell'esame finale.
■ Esame finale - In caso di superamento del test finale, il corso è valido ai fini dell'aggiornamento RSPP/ASPP (16 CF)

ISCRIZIONE
■ Partecipazione singola: € 600 + IVA
Sconto 20% riservato agli associati Confindustria Ch-Pe (€ 480+iva)
Per richiedere informazioni e/o per procedere con l'iscrizione si prega di inviare mail a:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

■ La quota di partecipazione comprende materiale didattico e colazione di lavoro

■ Il corso è soggetto a conferma e Bureau Veritas Italia si riserva la facoltà di annullare il corso nel caso non venisse raggiunto il numero minimo di partecipanti

Per ogni ulteriore informazione: 

Danila PRIMAVERA
CENTER SOUTH AREA - CERTIFICATION SERVICE LINE
Business Developer ABRUZZO
Tel. (+39) 085 4922244 - Mob. (+39) 349 4312922
Fax. (+39) 085 4922300
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BUREAU VERITAS ITALIA

Via Nazionale Adriatica Nord, 58 - 66023 Francavilla al Mare (CH) - Italia
www.bureauveritas.it

Pagina 1 di 240

Seguici attraverso i nostri canali social

Icon TwitterBlu   Icon GoogleBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

 

Entra nel tuo account