Da "Il sole 24 ore"
Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education
Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Telefono 085 4325539 - 3405526414
email c.pelagatti@confindustriachpe.it

ICE–Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane organizza in data 20 settembre, nell'ambito del Piano Export Sud 2, un seminario formativo presso la Fiera del Levante di Bari, destinato a PMI, cooperative, start-up, consorzi e reti di impresa delle Regioni c.d. meno sviluppate.

Docente dell'incontro sarà un esperto della Faculty ICE Agenzia.
Si terrà il prossimo 20 settembre dalle 9,00 alle 14,00 presso il padiglione n. 150 – REGIONE PUGLIA - Sala Convegni -1° piano - FIERA DEL LEVANTE - Lungomare Starita 4 - Bari

La partecipazione è gratuita.
Per iscriversi, compilare la scheda di adesione su: https://www.ice.it/it/piano-export-il-sud entro il 17 settembre 2019.

In allegato il programma.

Nella giornata del 17 luglio 2019 si è svolta la prima missione in Repubblica Ceca organizzata da Confindustria in collaborazione con la Czech Chamber of Commerce, il nostro Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il supporto dell'Ambasciata Italiana a Praga e della Camera di Commercio Italo-Ceca.

Sotto la guida del Sottosegretario di Stato del MAECI Manlio Di Stefano, la missione si è posta l'obiettivo di esplorare le nuove opportunità economiche e commerciali promosse dal programma di sviluppo del governo ceco Innovation: "Strategy of the Czech Republic 2019-2030", riguardanti le possibilità di innovazione tecnologica nei settori dell'Aerospazio, della Mobilità e Sicurezza, della Efficienza Energetica e della Industria 4.0.

Per Confindustria la delegazione italiana, composta da 35 partecipanti, era guidata dal Vice Presidente di Confindustria Giovani Imprenditori, Nicola Altobelli. Al forum hanno partecipato 90 rappresentanti di imprese, associazioni ed agenzie della Repubblica ceca nei settori focus della missione.

Il forum istituzionale è stato aperto dal Vice Ministro degli Affari Esteri, Martin Tlapa, e dalla Vice Ministro per l'Industria ed il Commercio, Silvana Jirotková, cui ha fatto seguito una sessione di approfondimento settoriale durante la quale sono intervenuti, per parte italiana, i rappresentanti di AIAD, AIdAM, Hitachi Rail STS ed Enerbrain.
Nel pomeriggio si sono tenuti gli incontri bilaterali tra le imprese italiane e ceche, per un totale di circa 40 b2b realizzati.

Concepita come seguito operativo dell'incontro dell'agosto 2018 fra i due Premier Conte e Babis, la missione imprenditoriale ha trasmesso un ulteriore segnale dell'attenzione con cui le istituzioni italiane stanno seguendo la Repubblica Ceca e il percorso di sviluppo economico delineato da questo Paese. La Repubblica Ceca è proiettata a riprendersi il ruolo di avanguardia industriale, impostando le misure necessarie per fare del Paese un esempio nell'evoluzione dei processi produttivi e un campione nei settori tecnologici a più alto valore aggiunto. In tale contesto l'imprenditoria italiana dispone delle competenze necessarie a ritagliarsi un ruolo importante in questa visione.

Si segnala il link presso il quale reperire le presentazioni diffuse in occasione dell'evento: https://www.dropbox.com/sh/rbrgid9bawxez6h/AABo9oWgSsFmX2jF49v9Hsqsa?dl=0

La Fondazione Giuseppina Mai di Confindustria è fortemente impegnata a diffondere la cultura della Ricerca a dell'Innovazione per una società più inclusiva, assicurare una migliore qualità della vita e dare vita a un sistema Paese che metta la R&I al centro delle proprie politiche di crescita e di sviluppo.
Per rafforzare la sua attività per promuovere la ricerca pubblica e privata e favorire il dialogo tra industria, mondo della ricerca scientifica e istituzioni, la Fondazione Mai ha partecipato al bando "Matera 2019: l'open future delle imprese Italiane" promosso da Confindustria e dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 e sarà protagonista dal 19 al 22 settembre 2019 a Matera con una serie di progetti e attività.

Si informa che è aperta la call per partecipare alla Settimana dell'Innovazione, della Scienza e della Tecnologia Cina-Italia, in programma nelle città di Pechino e Jinan dal 28 al 31 ottobre 2019.

Momento centrale di una piattaforma di cooperazione permanente tra i due Paesi, la Settimana è promossa in Italia dal MIUR in sinergia con il MAECI, dalla Regione Campania per il SIEE, ed è coordinata dalla Città della Scienza di Napoli, in collaborazione con il CNR, Confindustria, i Cluster Tecnologici Nazionali, le principali Università e Centri di Ricerca Italiani, e Campania NewSteel e PNI Cube per il programma delle startup. Da parte cinese, il programma è promosso dal Ministero della Scienza e della Tecnologia (MoST) e coordinato dal Beijing Municipal S&T Commission, e dall'International Technology Transfer Network per il programma startup, oltre che dal Beijing Association for Science and Technology–BAST per il SIEE, a sua volta membro della Chinese Association for Science and Technology– CAST.

Seminari tematici, tavoli di networking, incontri one-to-one e un'intensa azione di promozione istituzionale sotto l'egida dei rispettivi Governi, scandiranno il ritmo dello storico programma di cooperazione bilaterale avviato dieci anni fa tra Italia e Cina per valorizzare i sistemi innovativi di ricerca e impresa.

La Settimana dell'Innovazione avrà quest'anno un particolare rilievo anche grazie agli accordi siglati nell'ambito del Memorandum of Understanding firmato in occasione della visita del Presidente cinese Xi Jiping in Italia e in vista del 50° anniversario delle relazioni diplomatiche nel 2020.

Il programma prevede:

- il 28 Ottobre (Pechino): lo svolgimento del Sino-Italian Exchange Event;

- il 29 Ottobre (Pechino): la celebrazione del 10 Anniversario del China-Italy Innovation Forum, alla presenza dei Ministri Marco Bussetti e Wang Zhigang;

- il 30 Ottobre (Pechino): visite a Poli di Innovazione e Centri di Eccellenza;

- il 31 Ottobre (Jinan): il Focus Territoriale ai centri di ricerca e incubatori tecnologici.

In occasione della manifestazione si svolgeranno inoltre le finali della Best Start-up Showcase Entrepreneurship Competition, che ha visto dall'inizio dell'anno 90 startup impegnate in un percorso selettivo di esplorazione del contesto cinese. Infine, in occasione del decimo anniversario del Forum sarà allestita un'area espositiva per presentare i risultati della cooperazione tra istituzioni ed imprese italiane e cinesi.

Possono partecipare le imprese e tutti i soggetti pubblici e privati (centri di ricerca, università, cluster tecnologici nazionali, imprese e start-up, distretti innovativi, parchi scientifici e tecnologici, associazioni di categoria, etc.) con una sede in Italia, attivi nell'innovazione di prodotto e processo o nella ricerca scientifica e tecnologica, e che hanno interesse a confrontarsi con potenziali partner della Repubblica Popolare Cinese.

La partecipazione alla manifestazione, agli incontri One-to-One e alle sessioni di lavoro è gratuita ma è subordinata alla compilazione del modulo di registrazione.

Per partecipare alla Settimana è necessario compilare il modulo di registrazione pubblicato sul sito di Città della Scienza.

La data di scadenza per l'iscrizione alla manifestazione è fissata al:

- 31 luglio 2019 per chi vuole proporre un intervento nei seminari tematici;

- 27 settembre 2019 per coloro che sono interessati a partecipare agli incontri one-to-one.

E' in programma dal 25 al 27 settembre prossimo, nella città di Tianjin, la terza edizione della missione imprenditoriale in Cina dedicata alle PMI organizzata da Confindustria, Agenzia ICE e ABI nell'ambito del Business Forum Italia-Cina.

L'iniziativa si svolgerà in occasione del 5° anno dall'istituzione del BFIC, l'organismo fondato dai Governi Italiano e Cinese nel 2014 con l'obiettivo di promuovere le relazioni economiche tra i due Paesi, copresieduto per parte italiana da Fabrizio Palermo (CEO del Gruppo CDP) e dal Presidente di Bank of China, Liu Liange, per parte cinese. La missione sarà aperta alle imprese di piccola e media dimensione che operano nei seguenti settori industriali:

  • Automotive
  • Biomedicale
  • Food&Beverage
  • Meccanica (in particolare per l'industria chimica e petrolchimica, per la lavorazione dei metalli e robotica)
  • Macchine e Tecnologie per l'Agroindustria.

Con una popolazione di oltre 15 milioni di abitanti, Tianjin è una delle quattro municipalità autonome della Cina (insieme a Pechino, Shanghai e Chongqing) ed è parte integrante della Bohai Bay Economic Zone, fra le tre più importanti aree economiche del Paese. Nel 2018 il PIL della Città ha superato i 284 miliardi di USD (oltre il 2% del totale della Cina) in crescita del 3,6% rispetto all'anno precedente mentre il suo PIL pro-capite (18.000 USD/annui) la colloca al terzo posto fra le province cinesi, dietro Pechino e Shanghai.

Oggi la Città può contare su una base industriale consolidata con picchi d'eccellenza nei settori ad alta intensità tecnologica, in particolare elettronica e ICT. A Tianjin hanno sede alcuni dei principali produttori di smartphone e relativi componenti e nel 2017 il valore aggiunto dell'industria high-tech ha rappresentato circa il 65% del totale della produzione della Municipalità. Altre filiere importanti per l'economia di Tianjin sono quelle automotive, oil&gas, metallurgia e prodotti biomedicali.

Le esportazioni di Tianjin nel 2018 hanno raggiunto i 48,8 miliardi di USD, in crescita del 12% rispetto all'anno precedente, mentre l'import ha superato i 73 miliardi, in aumento del 6%. Oltre la metà del commercio estero della Municipalità è imputabile a multinazionali straniere che nel 2017 hanno mobilitato risorse per 10 miliardi di USD, esprimendo per oltre il 30% del valore aggiunto industriale della Municipalità. Prodotti ICT e della meccanica avanzata rappresentano oltre il 37% dell'export di Tianjin, seguiti da mezzi di trasporto e macchine elettriche. Sul piano dell'import, macchinari e mezzi di trasporto costituiscono invece la prima voce di acquisti dall'estero, seguiti da materie prime non alimentari.

Grazie alla sua collocazione geografica, Tianjin ha sviluppato il sistema portuale più grande del nord della Cina (500 milioni di tonnellate di merci movimentate nel 2017, quasi il 6% del totale nazionale), che collega la città a circa 200 paesi e 400 destinazioni del mondo. Al fine di rafforzare la posizione di Tianjin come centro economico del nord della Cina, nel 2015 il Governo di Pechino ha dato vita alla "Binhai New Area", terzo hub economico di interesse prioritario nazionale dopo Shenzhen e Shanghai Pudong.

Il programma dei lavori prevede l'arrivo della delegazione a Tianjin nella giornata di mercoledì 25 settembre; nella serata dello stesso giorno sarà organizzato un welcome briefing di introduzione alla missione seguito da un approfondimento sugli strumenti finanziari a disposizione delle imprese italiane per operare in Cina. Giovedì 26/09 si terrà invece una sessione dedicata alla presentazione delle opportunità di collaborazione e di investimento offerte dalla Municipalità di Tianjin, seguita da incontri bilaterali fra imprese italiane e controparti cinesi. Il giorno successivo, venerdì 27 settembre, sarà dedicato alle visite tecniche, mentre dal pomeriggio le imprese potranno organizzare il loro rientro in Italia. In allegato si trasmette un programma dell'iniziativa aggiornato alla data odierna.

Le imprese interessate a partecipare alla missione possono dare conferma della loro adesione entro e non oltre il 2 agosto p.v. compilando il form disponibile al seguente link: Adesioni Missione PMI Cina.

Per le adesioni ricevute in data successiva non sarà garantita l'organizzazione di incontri di business. Si segnala inoltre che qualora il profilo dell'azienda italiana iscritta agli incontri b2b non dovesse risultare di interesse per le controparti cinesi, sarà cura degli organizzatori darne comunicazione.

Le lingue di lavoro saranno il cinese e l'italiano per i momenti seminariali e l'inglese per le sessioni di B2B. Sarà quindi garantita la presenza di interpreti italiano-cinese esclusivamente per le sessioni plenarie, mentre per gli incontri bilaterali saranno a disposizione delle imprese interpreti inglese-cinese.

Tra le azioni di comunicazione previste per facilitare i contatti con le controparti locali, si segnala anche la realizzazione di un catalogo digitale, in lingua italiana e cinese, con una pagina dedicata a ciascuna azienda che prenderà parte alla sessione di incontri bilaterali.

Per la redazione del catalogo saranno utilizzate le informazioni riportate nella scheda di adesione. Contestualmente all'iscrizione dovrà quindi essere caricato sul sito il logo (Azienda o Marchio) in formato vettoriale o in alta definizione che verrà poi riportato sul catalogo e fatto circolare in Cina via wechat per la pubblicizzazione della missione e dei profili delle aziende partecipanti.

La partecipazione alla missione è gratuita; saranno a carico di ciascun partecipante le spese di viaggio e alloggio in Cina. Maggiori indicazioni a riguardo saranno fornite con una successiva circolare logistica.

Si ricorda che per l'ingresso in Cina è necessario il passaporto con validità residua di almeno sei mesi e il visto di ingresso da richiedere, anche attraverso agenzie specializzate, alle Rappresentanze diplomatico-consolari cinesi presenti in Italia. Per maggiori informazioni su modalità e documentazione richiesta è possibile consultare il sito web www.fmprc.gov.cn

Si informano i Soci di Confindustria Assafrica & Mediterraneo che l'Ambasciata d'Italia in Sudan ci segnala la proposta di un'azienda sudanese specializzata nella produzione di cromite (1000 tonnellate al mese prodotte nello stato del Blu Nile).
L'azienda, che già lavora con altre aziende italiane, è interessata ad esportare il prodotto in Italia.
Le imprese interessate ad essere messe in contatto con l'azienda sudanese potranno inviare una e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e per conoscenza a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 23 luglio p.v.

Si segnala che è stata prorogata la scadenza per l'invio delle adesioni al progetto "I Fuoriclasse della Scuola": dal 15 di luglio al 28 luglio.

Ad oggi, grazie anche al contributo dei soci, Confindustria ha raggiunto il numero di 30 borse di studio provenienti dal nostro sistema, sia da aziende che da associazioni e fondazioni. Un ottimo risultato che, tuttavia, può ancora essere incrementato.

In allegato il file di presentazione del progetto e la scheda donatore da compilare.

Per tutte le ulteriori informazioni e richieste di chiarimenti l'Area Education di Confindustria Chieti Pescara è a disposizione (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Giovedì, 18 Luglio 2019 09:20

Fiera internazionale di Baghdad - BIF 2019

Si informano i Soci di Confindustria Assafrica & Mediterraneo che l'ICE-Agenzia organizza una collettiva di aziende italiane alla Fiera Internazionale di Baghdad (BIF) che si svolgerà nella capitale irachena dal 1 al 10 novembre 2019.

Giunta alla 46° edizione, la Fiera internazionale di Baghdad ha un focus plurisettoriale con prevalenza verso i beni e tecnologie necessarie allo sviluppo industriale ed infrastrutturale del Paese.
A seguito della progressiva stabilizzazione della situazione politica il governo iracheno si è impegnato a riprendere le relazioni economiche con diversi Paesi esteri.
Sono in fase di definizione una serie di progetti governativi destinati alla ricostruzione post-bellica e allo sviluppo di un sistema produttivo diversificato e inclusivo.
Tale condizione offre incoraggianti prospettive commerciali per le PMI, che potrebbero trovare maggiore concretezza attraverso la partecipazione alla 46 ^ edizione della Fiera Internazionale di Baghdad.

SETTORI PRIORITARI: Edilizia e Infrastrutture, Arredamento/Contract, Energia e Ambiente, Macchine e impianti industriali, Chimica e farmaceutica, Agroindustria, Agroalimentare ( escluse bevande alcoliche e alimenti di origine suina).

Costo di partecipazione: Euro 220,00 al mq. (stand min. 9 mq)
Scadenza Adesioni: 30/07/2019 ( salvo proroghe fino ad esaurimento spazio)

Si allega informativa dell'ICE con le modalità di partecipazione e Scheda di adesione con annesso regolamento.

Giovedì, 18 Luglio 2019 09:03

Fiera UGITF 2019 - UGANDA

ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane organizza la partecipazione collettiva di aziende italiane alla 27^ edizione della Fiera Internazionale dell'Uganda UGTIF che si terrà nella capitale Kampala dal 2 al 13 ottobre 2019*.

Le adesioni vanno comunicate entro il 30/07/2019 ( salvo proroghe fino a disponibilità spazi)

Il costo della partecipazione è di euro 500,00 per ogni modulo ( di circa 9mq)

E' ammessa la partecipazione anche per periodi inferiori all'intera durata (es. 5/7 giorni centrali). Le domande di adesione dovranno essere inviate tramite PEC aziendale a :Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

I settori principali: Edilizia e infrastruture, Agroindustria, Macchine e impianti ( lav. legno, pietra/marmo, plastica, packaging, trasformazione alimentare), Telecomunicazioni, Ambiente ed Energia, Medicale chimica, Attrezzature ed arredo per Uffici/Contract alberghiero, Agroalimentare , Arredamento, Abbigliamento/Calzature, Elettrodomestici, Prodotti per la per la casa e per la persona, Cosmetica.

Le aziende interessate ad attivare tirocini di inclusione sociale possono rivolgersi all'Ufficio di Piano Ambito Distrettuale Sociale n. 16 Metropolitano
c/o Comune di Spoltore (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

In allegato l'avviso pubblico e il modello di adesione.

Pagina 4 di 102

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account