Da "Il sole 24 ore"
Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education
Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Telefono 085 4325539 - 3405526414
email c.pelagatti@confindustriachpe.it

Venerdì, 20 Settembre 2019 09:14

Nomina nuovo Ambasciatore d’Italia in Uganda

Si informano i Soci di Confindustria Assafrica & Mediterraneo che nuovo Ambasciatore d'Italia presso la Repubblica dell'Uganda è il Cons. Amb. Massimiliano Mazzanti.

Al fine di mettere al corrente il nuovo Ambasciatore di eventuali iniziative imprenditoriali in atto tra Italia e Uganda, eventuali progetti futuri ed ogni problematica o questione bilaterale di possibile interesse, i Soci potranno inviarci una sintetica Scheda su carta intestata (max. una pagina) entro mercoledì 2 ottobre p.v.
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e per conoscenza Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Pubblicato l'Avviso 1/2019 di Fondirigenti che finanzia Piani formativi aziendali presentati in forma singola indirizzati ai dirigenti occupati presso aziende aderenti al fondo. Finanziamento massimo per aziende pari a € 15.000.
Aree di intervento
1. Innovazione produttiva
2. Innovazione organizzativa
3. Innovazione nel marketing e comunicazione di impresa
4. Innovazione sostenibile e green economy
5. Pianificazione, Programmazione e Controllo di gestione
6. Internazionalizzazione

Scadenza: 14/11/2019

In allegato la scheda di sintesi di Fondirigenti

Si informano i Soci di Confindustria Assafrica & Mediterraneo che l'ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane organizzerà dal 19 al 20 novembre 2019 una missione di operatori a Beirut (Libano) nel settore dell'agroindustria e della pesca finalizzata alla promozione di partenariati e altre forme di collaborazione industriale con selezionate controparti libanesi nell'ambito dei piani di sviluppo locali e dei finanziamenti internazionali di cui il Libano usufruisce.

Settori interessati:
- ATTREZZATURE DI USO NON DOMESTICO PER LA REFRIGERAZIONE E LA VENTILAZIONE
- MACCHINE PER L'AGRICOLTURA E LA SILVICOLTURA
- ALTRE MACCHINE PER L'AGRICOLTURA, LA SILVICOLTURA E LA ZOOTECNIA
- ATTREZZATURE PER ZOOTECNIA
- ATTREZZATURE PER PESCA E ACQUACOLTURA
- MACCHINE PER LA LAVORAZIONE DI PRODOTTI ALIMENTARI, BEVANDE E TABACCO
- MACCHINE AUTOMATICHE PER LA DOSATURA, LA CONFEZIONE E PER IMBALLAGGIO
- Filiera dell'agrofood: tecnologia, progettazione, formazione e ricerca
Il mercato libanese presenta numerose opportunità per le aziende italiane date da una serie di programmi di sviluppo, alcuni in corso di realizzazione ed altri in fase di progettazione, sostenuti da donatori internazionali tra cui l'Italia. Sotto l'egida del Governo Italiano è stato realizzato da UNIDO un Master Plan per lo sviluppo di cinque Parchi Industriali, di cui due saranno a vocazione agroalimentare. BEI e BERS, a fine 2018, si sono unite al Governo Italiano portando il finanziamento disponibile a 121 mln di dollari.
Il Governo Libanese, come parte della Vision 2025, individua come prioritari il rafforzamento e lo sviluppo dell'industria agroalimentare. Il settore agroalimentare e pesca è il più diversificato dell'industria locale con oltre 1.400 aziende attive e un peso del 30% sulle esportazioni locali.
Berytech, un importante incubatore di startup, ha lanciato nel 2019 il cluster Agrytech, QOOT, per supportare l'innovazione nel settore agroalimentare e contribuire allo sviluppo di nuovi prodotti innovativi che possono essere esportati.

Scadenza Adesioni: 11 ottobre 2019.

I Soci interessati a partecipare dovranno compilare la scheda di registrazione on line al seguente link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeOCKMrLFg4wiIA3-BATlZgYjRn4ZGoHlrpYC9ys24p5pf_Dg/viewform

In allegato una nota di aggiornamento sul nuovo round di dazi varati da Stati Uniti e Cina nell'ultima settimana di agosto.

Come già riportato nella comunicazione dello scorso 2 settembre, a partire dal primo settembre gli USA hanno imposto un dazio del 15% su beni importati dalla Cina per un valore di circa 112 miliardi di USD, a cui se ne aggiungeranno altri 160 il 15 dicembre. Dal 15 ottobre (data spostata ieri dal 01/10 originario) il dazio del 25% a cui sono già sottoposti 250 mld di import dalla Cina sarà inoltre portato al 30%.

Le autorità cinesi hanno invece introdotto dazi del 5% e 10% su oltre 5.000 prodotti corrispondenti a 75 miliardi di USD di import dagli USA (il provvedimento è entrato in vigore il 01/09 nella sua prima parte, mentre una seconda tranche diventerà effettiva il 15/12).

In virtù di queste nuove misure, entro l'anno sostanzialmente l'intero ammontare dell'import USA dalla Cina e oltre i 2/3 di quello cinese dagli USA saranno sottoposti ad incrementi daziari.

Martedì, 17 Settembre 2019 15:28

Uno sguardo sull'istruzione 2019 in Italia

L'OECD (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) costituisce una fonte autorevole d'informazioni sullo stato dell'istruzione nel mondo. Il rapporto presenta dati sulla struttura, sul finanziamento e sulle prestazioni dei
sistemi d'istruzione dell'area dell'OCSE e dei Paesi partner dell'Organizzazione. In allegato il rapporto Italia 2019.

Si trasmette in allegato il documento predisposto dal Department for Exiting the European Union del Governo Britannico e tradotto dall'Ufficio Ice di Londra contenente informazioni di carattere strettamente operativo sulle procedure doganali che dovranno essere espletate dalle aziende che esportano nel Regno Unito, nel caso di un'uscita dall'UE senza accordo. Il documento è redatto sotto forma di domanda e risposta e approfondisce le procedure relative ai diversi regimi doganali e i cambiamenti che interverranno in termini di documentazione e controlli previsti, oltre a dedicare una parte specifica all'importazione di beni alimentari.

Federmanager Abruzzo e Molise, Confindustria Chieti Pescara, Confindustria L'Aquila e Confindustria Teramo, con il supporto ed il sostegno di 4.Manager, scendono in campo con un progetto di Politiche Attive rivolto ai manager e alle pmi abruzzesi per lo sviluppo del tasso di managerialità, che permetterà la crescita delle aziende e lo sviluppo del loro livello di innovazione.

Il progetto avrà una durata annuale e prevede nella sua prima fase la rilevazione delle esigenze delle aziende riguardo alle competenze manageriali. Contemporaneamente si svolgerà una selezione di manager che verranno formati per soddisfare le esigenze segnalate dalle aziende e nella terza fase verrà fatto un matching tra manager e aziende.

L'obiettivo sarà quello di inserire altissime professionalità sul mercato del lavoro che sostengano e accompagnino lo sviluppo delle PMI della regione Abruzzo, oggi alle prese con una difficile congiuntura.

Le aziende interessate a partecipare a questa iniziativa potranno segnalarlo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., rinviando il format di adesione allegato entro il prossimo 10 ottobre p.v.. A fine ottobre si terrà un workshop di approfondimento dell'iniziativa.

Si allega l'invito alle aziende di Federmanager Abruzzo e Molise e il format di adesione all'iniziativa.

Nell'ambito della delega sull'internazionalizzazione affidata alla Vice Presidente Cinzia La Rosa e su sua proposta, Piccola Industria organizza una missione in Serbia dedicata alle PMI, insieme a Confindustria Serbia e Confindustria Trento e in collaborazione con Intesa Sanpaolo.

La missione si terrà il 24, 25 e 26 novembre e alleghiamo una prima bozza di programma.

Oltre alla presentazione del paese a cura di esperti selezionati, sarà dedicata particolare attenzione all'organizzazione di b2b tra le imprese italiane e quelle serbe, grazie ad un lavoro di matching che sarà curato da Confindustria Serbia.

L'appuntamento sarà anche l'occasione per prendere contatto con le strutture del Sistema Italia e di Intesa Sanpaolo presenti a Belgrado, che offrono assistenza costante all'Industria italiana.

In questa prima fase ed entro il 15 settembre 2019 vi chiediamo di indicarci il vostro interesse a partecipare, attraverso il link https://www.confindustria.it/Aree/opp182.nsf/iscrizione?openform.

A seguito dell'adesione all'iniziativa, per ciascuna azienda verrà realizzata da Confindustria Serbia un'analisi di mercato in via preliminare, volta a verificare l'effettiva ricettività della domanda locale alle istanze espresse all'interno del company profile compilato.

In seguito, vi saranno inviate anche le informazioni logistiche di supporto, così che possiate poi procedere autonomamente alla prenotazione relativa al viaggio e alla permanenza.
Come indicato nella scheda allegata, la missione è gratuita e l'offerta comprenderà la presentazione del Paese a cura di esperti selezionati, i servizi di interpretariato e l'organizzazione dei b2b programmati.
Rimangono a carico di ogni partecipante i costi di viaggio e alloggio.

Per motivi organizzativi la delegazione sarà composta da un massimo di 30 aziende - complessivamente per le parti organizzatrici - e le adesioni saranno raccolte per ordine di arrivo. In caso di soprannumero di richieste le adesioni potranno essere chiuse anticipatamente e verrà creata una lista di attesa.

Le aziende interessate a partecipare sono invitate ad attendere comunicazione da parte degli organizzatori in merito all'esito della pre-analisi di mercato prima di procedere alle prenotazioni aeree e alberghiere.

Giovedì, 05 Settembre 2019 12:02

Nomina nuovo Ambasciatore d’Italia in Kuwait

Si informano i Soci di Confindustria Assafrica & Mediterraneo che nuovo Ambasciatore d'Italia in Kuwait è stato nominato il Cons. Amb. Carlo Baldocci.

Al fine di mettere al corrente il nuovo Ambasciatore di eventuali iniziative imprenditoriali in atto tra Italia e Kuwait, eventuali progetti futuri ed ogni problematica o questione bilaterale di possibile interesse, i Soci potranno inviarci una sintetica Scheda su carta intestata (max. una pagina) entro martedì 10 settembre p.v.
(Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

L'Unità Gestione Strumenti di difesa commerciale del Ministero dello Sviluppo Economico (DG per la politica commerciale internazionale – Divisione III) informa in merito ai seguenti procedimenti:

1) INDIA – avvio di una procedura di salvaguardia erga omnes sull'import di fenolo. In allegato la documentazione di riferimento.
2) INDIA – in relazione al procedimento antidumping nei confronti di alcuni tipi di Laminati in Acciaio rivestiti di Stagno (rif. comunicazione del 09 luglio 2019 ed info allegate – prodotto n. 1 "Tin mill"), estesa la scadenza per la compilazione dei questionari (7 settembre).
3) INDIA – in relazione all'inchiesta antidumping sui prodotti laminati piatti di acciaio inossidabile (rif. comunicazione del 09 luglio 2019 ed info allegate – prodotto n. 2 "Flat rolled products"), l'autorità indiana ha deciso di adottare la metodologia "Product Control Number - PCN"; le parti interessate sono tenute a presentare la risposta al questionario entro il 19 settembre 2019, sulla base della metodologia riportata nella lettera allegata.

Pagina 1 di 101

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account